venerdì 20 maggio 2022

Palestina: donatori UNRWA rispettino impegni presi

14

Feb 2015

Signor Presidente, onorevoli colleghi, sono 96.000 le case di famiglie rifugiate palestinesi danneggiate o distrutte, il 90% degli abitanti della Striscia è disoccupato e senza reddito, molte persone dormono ancora tra le macerie e i bambini sono morti di ipotermia, colleghi.

Vorrei che pensassero a questo i donatori che non hanno rispettato gli impegni presi con l’UNRWA per Gaza, che hanno tradito la parola data, quelle promesse pronunciate molto frettolosamente per ottenere qualche flash e qualche splendida foto ricordo al Cairo. L’Unione deve non solo dare il buon esempio come più celere pagatore, ma anche pretendere dagli altri partner che procedano senza ulteriore ritardo e senza scuse a versare quei contributi indispensabili per permettere all’Agenzia di lavorare.

A coloro che evocano il rischio dell’utilizzo improprio dei fondi ricordo che ciò impone di trovare il modo migliore per evitarlo, non certo di tagliarli. Non si taglia una mano per evitare che impugni un fucile, le si spiega perché non deve impugnarlo. Altrimenti siamo più barbari di coloro che lo vorrebbero impugnare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *