mercoledì 29 giugno 2022

ETIOPIA, CASTALDO (M5S): COMUNITÀ INTERNAZIONALE FERMI ESECUZIONI DI MASSA

28

Gen 2022

“Negli ultimi dodici mesi, in Etiopia, migliaia di persone sono morte, quasi mezzo milione di individui hanno sperimentato la carestia e più di due milioni di civili sono stati costretti a lasciare le loro case, il tutto tra le peggiori atrocità tra cui esecuzioni di massa e abusi sessuali da entrambe le parti. Mentre la comunità internazionale, e in particolare l’Unione Africana, deve essere in prima linea per porre fine a questa guerra, gli sforzi intrapresi non sembrano portare i risultati attesi. Quello che è mancato finora è stato un approccio concretamente coordinato e credo che solo attraverso gli sforzi concertati della comunità internazionale possiamo essere un fattore decisivo in Etiopia”, così Fabio Massimo Castaldo, europarlamentare del Movimento 5 Stelle e Vicepresidente del Parlamento europeo durante un confronto con il Direttore esecutivo per l’Africa presso il Servizio Europeo per l’Azione Esterna (SEAE) Rita Laranjinha che si è tenuto nella Commissione Affari Esteri del Parlamento europeo.

Durante il suo intervento Castaldo ha chiesto se ci fosse “un piano per aprire un dialogo strutturato tra il nostro rappresentante speciale, la sua controparte dell’Unione africana e l’inviato speciale degli Stati Uniti” e se si stia “considerando l’imposizione di sanzioni e di un embargo sulle armi, allineando la nostra posizione a quella già presa dagli Stati Uniti, applicando le misure restrittive anche ad altri attori regionali coinvolti nel conflitto”.