Regionali 2015: un’indimenticabile campagna elettorale

Una Campagna da batticuore, vissuta all’ultimo respiro, ripercorrendo tappe e sensazioni che avevo provato meno di un anno prima, quando da solo giravo il Lazio per la mia campagna per le Europee. Stavolta ho macinato chilometri per tutto il centro Italia, senza fermarmi un secondo. Non sono mai stato solo, ma mi sono sentito parte di un’unica grande famiglia: l’Italia a 5 Stelle che farà ritornare l’onestà di moda, quell’onestà che ha smesso di essere utopia per diventare necessità.

E così realizzi toccando con mano e guardando con gli occhi che l’Italia è un posto meraviglioso e che gli italiani sono un Popolo unico al mondo. Scopri che non meritiamo di essere governati da chi ci priva del futuro e spaccia le speculazioni dei propri padroni per interessi pubblici.

Un ringraziamento caloroso ed un forte abbraccio a tutti i Meet Up che mi accolto ovunque facendomi sentire a casa a partire dai nostri 4 guerrieri candidati presidenti: Giannarelli per la Toscana, che mi ha rilasciato la “cittadinanza onoraria” simbolica in chiusura di Campagna elettorale, col quale ho condiviso pensieri, risate e riflessioni da amico; il saggio Giovanni Maggi per le Marche, che ricordo nei meravigliosi eventi di Senigallia e Macerata, insieme a Dario Tamburrano, Alessandro Di Battista e ad altri portavoce nazionali; il calmo e ancor più determinato Andrea Liberati per l’Umbria, che ho incontrato nell’evento di Terni organizzato da Laura Agea e tra i cittadini in MoVimento della Marcia per il reddito di cittadinanza Perugia-Assisi. Sono stati momenti indimenticabili, che porterò per sempre nel cuore.

Check Also

Riformare l’architettura dell’Unione Europea per riavvicinarla ai cittadini

I cittadini percepiscono l’Unione europea come distante. Per riavvicinarli, il Movimento 5 Stelle si batte ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *