domenica , 23 settembre 2018

A Tallinn per la conferenza interparlamentare Ue-Stati nazionali (COSAC)

IMG_1511

Dal 26 al 28 novembre sono stato a Tallinn, capitale dell’Estonia, con il collega Sergio Battelli, portavoce M5S alla Camera dei Deputati, per partecipare ai lavori della Conferenza interparlamentare Ue-Stati nazionali (COSAC) e per incontrare rappresentanti delle Istituzioni, della società civile e per capire, da vicino, le eccellenze di questo Paese nel campo della digitalizzazione della pubblica amministrazione, del voto online, della sicurezza informatica e anche del trasporto pubblico gratuito.

Nel sorprendente centro e-Estonia abbiamo ascoltato tutte le grandi innovazioni che questo Paese ha apportato nella pubblica amministrazione grazie a Internet. Pensate che qui ogni cittadino ha una carta d’identità elettronica che viene utilizzata online per accedere a diversi servizi. Il 99% dei servizi della pubblica amministrazione sono online. Ci hanno raccontato che sono solo tre le cose che in Estonia non si possono fare online: comprare casa, sposarsi e divorziare! Tutto il resto si può fare! Anche le prescrizioni mediche sono in rete: basta soltanto avere la carta d’identità elettronica. E per pagare le tasse, rigorosamente online, ci vogliono solo tre minuti. Pensate a quanti miliardi di euro potremmo risparmiare se implementassero queste soluzioni anche in Italia.

Sul voto elettronico abbiamo parlato con Arne Koitmäe dell’Ufficio Elettorale Estone: dal 2005 hanno già effettuato ben 9 votazioni con il sistema di voto online (tra elezioni locali, parlamentari ed europee). E tutte senza intoppi. Insomma, il voto online è una realtà ed è tempo che lo diventi anche per l’Italia. Anche l’incontro con Taavi Aas, neoeletto Sindaco di Tallinn, è stato molto interessante. Lui è l’inventore del sistema del trasporto pubblico gratuito, che a Tallinn è una realtà ormai consolidata. Per il futuro il governo sta pensando di estendere tutto il servizio gratuito all’intero paese. Il sindaco ci ha spiegato il funzionamento del servizio, e siamo al lavoro per un ottimo scambio di buone pratiche e idee.

Molto importante anche l’incontro con la Ministra dell’Economia Kadri Simson e con la deputata estone Oudekki Loone. Abbiamo discusso degli incredibili risultati economici raggiunti nel Paese grazie all’agenda digitale, e lanciato un rapporto di cooperazione proficuo in chiave tanto nazionale quanto europea. Abbiamo anche affrontato il tema della e-residency lanciata dall’Estonia: una identità digitale che permette agli “e-residenti” di aprire online una società con diritto europeo in poco tempo, con pochi costi e con una fiscalità interessante. L’Estonia è un ottimo spunto per guardare al futuro, partendo in particolare dalla pubblica amministrazione quasi totalmente digitalizzata, per proseguire sul trasporto pubblico (gratuito su tutta la città per i residenti) e la connettività. Intendiamo investire fortemente su questi rapporti bilaterali per portare in Italia le migliori esperienze estere e sviluppare insieme progetti congiunti che ci portino a essere di nuovo un modello da imitare in Europa.

 

Check Also

foto per post

Premio Sacharov, un onore per me aprire il secondo giorno dell’evento per il trentesimo anniversario

“What counts in life is not the mere fact that we have lived. It is ...