giovedì , 16 agosto 2018

Premio Sacharov, un onore per me aprire il secondo giorno dell’evento per il trentesimo anniversario

foto per post

“What counts in life is not the mere fact that we have lived. It is what difference we have made in the lives of others“. Nelson Mandela, premio Sacharov 1988.

Ho avuto l’onore di aprire il secondo giorno dell’evento dedicato al trentesimo anniversario del premio Sacharov, il premio per la libertà di pensiero, creato dal Parlamento europeo nel 1988 in onore di Andrej Dmitrievič Sacharov, il fisico sovietico che, dopo aver contribuito a mettere a punto la bomba idrogeno, successivamente dedicò la sua vita alla difesa dei dissidenti e perseguitati dal regime sovietico e nel 1970 fondó il comitato a difesa dei diritti Civili.

Oggi, di fronte a me c’erano persone eccezionali. Persone che rischiano ogni giorno la loro vita per la libertà delle loro idee, per il futuro del loro paese e dei loro figli. Difensori dei diritti umani che combattono contro l’ingiustizia e l’oppressione dei regimi, colpevoli di imbavagliare le libertà fondamentali, tra cui la libertà di associazione e di stampa. 
Pensate che il 2017 ha visto un record di giornalisti incarcerati per avere esercitato legittimamente il loro diritto di espressione.

Voglio esprimere gratitudine per l’inestimabile lezione di solidarietà e umanità che i difensori dei diritti umani danno oggi a tutti noi.
Dobbiamo impegnarci di più e dare un supporto concreto e significativo allo loro lotta per la libertà. Questa battaglia non è soltanto di coloro che combattono contro regimi autoritari in parti del mondo lontane. 
È una battaglia che ci riguarda da vicino e una responsabilità che abbiamo nei confronti del mondo e dalla quale non possiamo esimerci. 
Questa battaglia si combatte anche in Europa. L’anno scorso la giornalista Daphne Caruana Galizia è stata brutalmente uccisa per aver indagato sui Malta files.

Oggi vorrei dire che non possiamo continuare con il business as usual. Dobbiamo avere il coraggio di alzare la nostra voce e dare il nostro supporto ai difensori dei diritti umani e a tutti coloro che lottano ogni giorno per la libertà.

Check Also

IMG_6313

Armi autonome letali: quando Terminator diventa realtà

“Ero l’uomo giusto al posto giusto al momento giusto”. Queste le parole di Stanislav Petrov, ...