martedì , 25 aprile 2017
  • AL LAVORO PER UN'EUROPA A 5 STELLE:

    AL LAVORO PER UN'EUROPA A 5 STELLE:

    SE NON CE LA FARANNO SOGNARE
    NOI NON LI FAREMO DORMIRE!

  • UN OBIETTIVO ALL'ORIZZONTE:

    UN OBIETTIVO ALL'ORIZZONTE:

    CAMBIARE IL NOSTRO PAESE
    PER NON CAMBIARE PAESE!

  • MOVIMENTO 5 STELLE:

    MOVIMENTO 5 STELLE:

    UNA COMUNITÀ DI CITTADINI
    PER TUTTI I CITTADINI

  • IL NOSTRO MEDITERRANEO:

    IL NOSTRO MEDITERRANEO:

    NON UN FOSSATO MEDIEVALE
    MA UN PONTE DI CIVILTÀ

  • NO A TECNOCRAZIA E AUSTERITÀ

    NO A TECNOCRAZIA E AUSTERITÀ

    SÌ A DEMOCRAZIA E SOLIDARIETÀ

  • NOI PORTAVOCE M5S:

    NOI PORTAVOCE M5S:

    DALL'EUROPA AI TERRITORI,
    UNA SQUADRA CHE FA RETE

  • LORO NON MOLLERANNO MAI...

    LORO NON MOLLERANNO MAI...

    ...NOI NEMMENO!

  • NOI 17 A BRUXELLES: GRINTA, COERENZA E IMPEGNO.

    NOI 17 A BRUXELLES: GRINTA, COERENZA E IMPEGNO.

    RIPRENDIAMOCI IL SOGNO EUROPEO!

  • LA NOSTRA UNICA GUERRA:

    LA NOSTRA UNICA GUERRA:

    CONTRO POVERTÀ, DISUGUAGLIANZA,
    VIOLENZA E DISCRIMINAZIONE!

  • L'ONESTÀ TORNERÀ DI MODA:

    L'ONESTÀ TORNERÀ DI MODA:

    IN ALTO I CUORI!

  • SVEGLIATI EUROPA!

    SVEGLIATI EUROPA!

    IL MEDITERRANEO NON PUÒ
    PIÙ ESSERE UN CIMITERO!

  • IN PRIMA LINEA PER UN'INFORMAZIONE LIBERA

    IN PRIMA LINEA PER UN'INFORMAZIONE LIBERA

    PER SCELTE RAGIONATE E CONSAPEVOLI

  • CONFRONTO SEMPRE E A QUALUNQUE COSTO...

    CONFRONTO SEMPRE E A QUALUNQUE COSTO...

    ...MAI COMPROMESSI
    A QUALSIASI PREZZO!

marzo, 2016

  • Brexit: chi paga il costo di un accordo a ogni costo?

    Protestors take part in a demonstration calling for a referendum on the European Union (EU) Lisbon Treaty, outside the Houses of Parliament in central London, on February 27, 2008. AFP PHOTO/BEN STANSALL (Photo credit should read BEN STANSALL/AFP/Getty Images)

    L’accordo è stato raggiunto dopo due interi giorni di discussioni durante il Consiglio europeo tenutosi a Bruxelles dal 18 al 20 febbraio. Alla Gran Bretagna sarà garantito uno speciale status pur di evitare la rottura con l’Unione europea. Al popolo britannico un referendum, fissato il 23 giugno, per decidere se rimanere o no nell’Unione. Il quesito a cui i cittadini ...

    Continua a leggere »
  • Grecia-Macedonia: se l’Europa abbandona Atene. E si suicida a Idomeni

    idomeni

    L’ombra del sospetto aleggia da tempo. E i tragici fatti di questi giorni la rendono ancora più grande e sempre più oscura. Le centinaia di migliaia di profughi che, nel loro cammino sulla rotta balcanica, vengono bloccati al confine con la Macedonia. Il modo in cui il flusso di migranti, rifugiati e richiedenti asilo viene smorzato o lasciato avanzare. Come ...

    Continua a leggere »

febbraio, 2016

  • Si chiama Nord Stream, si legge Merkel: con un gasdotto stanno espropriando il futuro energetico del Mediterraneo

    gazociag-nord-stream

    Guida tedesca e asse nordico: è questa l’Europa che vogliamo? Quella che, in attesa dell’ancora lontana (purtroppo) transizione energetica verso le rinnovabili, quando si parla di approvvigionamenti energetici – ganglio vitale per l’economia del nostro continente – china la testa di fronte ai diktat di Angela Merkel e alle imposizioni degli alleati americani, che ci dicono per quale tracciato far ...

    Continua a leggere »
  • La verità nelle email di Hillary: la Libia nel baratro e gli affari di Sarkozy

    Italyphotopress - il presidente francese Nicolas Sarkozy - Foto IPP/imago/IP3press Parigi 10.12.2007 nella foto il presidente francese Nicolas Sarkozy stringe la mano a Muammar al Gheddafi ( leader capo di Stato libico ) - WARNING AVAILABLE ONLY FOR ITALIAN MARKET - Italy Photo Press -

    Impedire che la Libia sprofondi definitivamente nel caos è diventata una corsa contro il tempo. E il tempo scorre veloce, ogni giorno di più. Con un’economia ormai prossima al collasso per via da un lato della scelta della Banca Centrale Libica di sovvenzionare, ormai da anni, le milizie tanto di Tobruk quanto di Tripoli, dall’altro del crollo della produzione di ...

    Continua a leggere »
  • Verità e giustizia per Giulio Regeni: una tragedia che fa riflettere sull’Egitto di oggi

    GIULIO-REGENI-765x510

    Giulio Regeni è morto per suoi ideali. Una morte brutale, orribile – ancora più se si pensa alla giovane età a cui Giulio è stato ucciso: 28 anni. Solo due in meno di me. Una morte apparentemente insensata, se si considera quanto può essere mite e non certo violento un ricercatore di Cambridge, studioso di economia e appassionato di Egitto, ...

    Continua a leggere »
  • Il dramma dimenticato dello Yemen: l’Italia ripudia o riarma la guerra?

    sanaa yemen rebels rally

    Una “guerra dimenticata”, almeno agli occhi dell’opinione pubblica e dei mass media. Una guerra che invece, come vedremo, ci tocca e ci riguarda molto più di quel che potremmo pensare. È quella che si combatte in Yemen tra i ribelli sciiti Houti e i lealisti filosauditi del presidente Hadi e che in nove mesi di conflitto ha fatto già circa ...

    Continua a leggere »

gennaio, 2016

  • Ad Arezzo insieme ai cittadini truffati per riprenderci la nostra dignità

    Arezzo

    Il 24 gennaio ero ad Arezzo per l’iniziativa “Risarcire i risparmiatori”, insieme a Luigi di Maio e Alessandro di Battista e soprattutto a molte persone rimaste vittime dei raggiri di Banca Etruria.  Guardando Piazza San Jacopo dove abbiamo incontrato i cittadini, ho provato solo amarezza e indignazione, pensando a quanti, dopo una vita di lavoro e sacrifici, sono stati depredati ...

    Continua a leggere »
  • Diritti umani negati in Arabia Saudita? Per tutto il resto c’è il Sacharov

    Raif-Badawi-recoit-le-prix-Sakharov-en-son-absence

    L’Arabia saudita ricopre il singolare e ambiguo ruolo di essere un amico storico dell’Occidente e al tempo stesso, come ci stiamo rendendo conto troppo tardi, il vaso di Pandora di molti dei nostri problemi. Proprio ad un blogger saudita, Raif Badawi, Il Parlamento europeo ha consegnato il 16 dicembre il Premio Sacharov per la libertà di pensiero 2015. Ritenuto colpevole ...

    Continua a leggere »

dicembre, 2015

  • Quando un sogno si trasforma in incubo: salviamo le Maldive dall’ISIS (e dal wahhabismo)

    MALDIVE

    Se dico Maldive, cosa ci viene in mente? Suppongo a voi, come a me, una distesa di spiagge bianchissime, un paradiso tropicale nell’Oceano Indiano che magari i più fortunati di noi riescono a vedere non solo in foto, e che per gli altri resta invece un Paese da sogno. Chi, invece, assocerebbe il nome di questo arcipelago tropicale con quello ...

    Continua a leggere »
  • Migranti contro petrolio: il patto scellerato Italia-Malta e le ipocrisie del governo Renzi

    muscat renzi

    Libia, Malta, Italia: una triangolazione ambigua e pericolosa, in un Mediterraneo attraversato da un flusso continuo di migranti disperati. Ancora più ambigua e pericolosa quando spuntano fuori, inaspettatamente, evidenze di un accordo sulla pelle dei migranti stessi in nome di grandi interessi economici e dei comodi di uno o più governi. E sospetti di indicibili, quanto imbarazzanti intese sottobanco per ...

    Continua a leggere »