Ultime notizie

Aprile, 2015

  • Il collasso dell’Ucraina e la cattiva coscienza dell’Europa

    Carissimi, vi invito tutti a leggere con estrema attenzione questo articolo de Il Fatto Quotidiano sull’attuale catastrofe economica che incombe sull’Ucraina. È un quadro che, purtroppo, corrisponde in modo concretamente agghiacciante alla realtà. La realtà di un’amministrazione da tempo non più in grado di svolgere il proprio ruolo. Di un’economia in ginocchio e sull’orlo del default che si indebita per ...

    Continua a leggere »
  • Io non ho paura: ‪#‎jesuistunisien‬

    Tunisi, 07 aprile 2015. Museo Bardo. Qualche mese fa, poco dopo la fine della missione di osservazione elettorale, visitai questo palazzo, un tempo residenza del Bey di Tunisi, oggi una meravigliosa raccolta che testimonia millenni di scambi tra le due rive del Mediterraneo. Fino a poco tempo fa era nota agli appassionati di archeologia per essere la più grande collezione ...

    Continua a leggere »
  • Nigeria 2015: Elezioni democratiche… e lezioni di democrazia.

    Nigeria, marzo 2015. Seduto su un marciapiede dissestato e polveroso di Abuja ho respirato il vento caldo di quest’angolo tormentato d’Africa. È un vento che sa di tanti odori, quello che si respira in questo Paese dai mille contrasti: si sente l’inizio della primavera, mischiato all’odore pungente e dolciastro del petrolio… qualche oligarca corrotto preferisce associarlo al profumo sporco dei ...

    Continua a leggere »

Marzo, 2015

  • Un esercito europeo? ‪#‎noallaguerra‬

    A cosa serve un esercito? Può essere un formidabile strumento per garantire la tenuta di un accordo di pace, oppure per creare un corridoio umanitario. Ma può essere anche un temibile strumento nelle mani di un’autorità politica desiderosa di compiere operazioni militari per interessi economici che, spesso, nulla hanno a che vedere con la tutela dei diritti umani. Proprio per ...

    Continua a leggere »
  • Juncker, la Svizzera e il “G7 degli evasori”

    Sono 7.499 i clienti italiani della HSBC, la grande banca londinese nella cui sede di Ginevra molti nostri abbienti connazionali, desiderosi di spostare i propri capitali lontano dagli occhi del fisco italiano, hanno depositato un totale di 7 miliardi e 452 milioni di euro. Nella classifica mondiale della HSBC l’Italia risulta quinta per numero di clienti e settima per quantità ...

    Continua a leggere »
  • Attentato al Bardo‬: sconfiggere la cultura della forza con la forza della cultura

    È stato in missione a Panama City, durante una delle tante riunioni di commissione dell’assemblea Eurolat, che ho appreso la notizia dell’attacco terroristico. Tra le vittime anche nostri concittadini italiani. Non potranno più abbracciare i loro cari. Perché le loro vite sono state spezzate da pretesti di violenza assurdi, vuoti e falsi. Solo arida retorica e sete di sangue travestite da religione. ...

    Continua a leggere »
  • Scambio elettorale politico-mafioso: un problema italiano, europeo e latinoamericano

    Nel corso della riunione della commissione per gli Affari politici, di Sicurezza e dei diritti umani dell’Asamblea Parlamentaria Euro-Latinoamericana, convocata quest’anno a Panama City, abbiamo discusso -tra le altre cose- del problema del finanziamento dei partiti e dell’influenza e della lotta contro la criminalità organizzata in Europa e in America Latina. Nel mio intervento in spagnolo ho evidenziato il problema dello scambio elettorale politico-mafioso, un ...

    Continua a leggere »
  • Appalta coi Lupi

    Finisce in manette, su richiesta della Procura di Firenze, l’ingegnere Ercole Incalza, il manager che ha prestato i suoi servigi a tutti i governi dal 2001 a oggi, salvo la cacciata da parte di Di Pietro nel 1996. Più volte il MoVimento 5 Stelle ha chiesto le dimissioni dell’ingegnere come capo della struttura di missione sulle Grandi Opere. Ma la ...

    Continua a leggere »
  • Libia: una catastrofe annunciata vicino alle nostre coste

    La guerra condotta nel 2011 da Francia, Gran Bretagna e USA con l’operazione Odyssey Dawn che ha rovesciato il regime di Gheddafi è stata, strategicamente parlando, una catastrofe. Le sue conseguenze sono sotto gli occhi di tutti: l’anarchia di uno Stato fallito e dilaniato da una ridda di fazioni l’una contro l’altra, il caos derivante dalla lotta per il controllo ...

    Continua a leggere »
  • Riga 2015: M5S per un nuovo modello di azione per l’UE in politica estera e di sicurezza

    Il violento conflitto in Ucraina e il successo dell’espansione militare dei fondamentalisti islamici in Iraq, Siria e Libia sono solo alcuni dei punti di attrito che hanno causato tensioni e instabilità nelle regioni ad est e a sud dell’Unione europea. Come delegato del Parlamento europeo alla Conferenza interparlamentare per la politica estera e la politica di sicurezza e difesa comune ...

    Continua a leggere »