Ultime notizie

Agosto, 2015

  • Castaldo vs Juncker: la tua ingegneria fiscale è il nostro inferno sociale!

    Davanti a noi oggi siedono il passato e il presente del Lussemburgo. Leggendo il programma di questa Presidenza, ho provato un prevedibile senso di disgusto. Qualche misera riga sull’evasione fiscale. Sui tax ruling , vergognosi accordi che hanno permesso per decenni a centinaia di grandi imprese di pagare tasse irrisorie nel Granducato, a fronte di lauti guadagni negli altri paesi ...

    Continua a leggere »

Luglio, 2015

  • Rainbow Warrior: 30 anni fa l’affondamento della nave di Greenpeace

    «Ci sarà un giorno in cui gli uccelli cadranno dal cielo, gli animali che popolano i boschi moriranno, il mare diventerà nero e i fiumi scorreranno avvelenati. Quel giorno, uomini di ogni razza si uniranno come guerrieri dell’arcobaleno per lottare contro la distruzione della Terra». Dai versi di questa leggenda degli indiani Kwatkiutl prese il nome la mitica nave ammiraglia ...

    Continua a leggere »
  • No all’austerità, sì alla democrazia!

    Il popolo greco oggi, con una scelta netta e coraggiosa, ha riportato la democrazia in Europa: dopo anni di imposizioni calate dall’alto, di sacrifici insensati imposti ai popoli del Mediterraneo, finalmente è stata restituita la parola ai cittadini! E hanno detto NO. Rilanciando il sogno di un’Europa sociale, più democratica e vicina ai cittadini. Chi, come il PD, prometteva in ...

    Continua a leggere »
  • Non è forte chi non cade, ma chi cade e si rialza

    È trascorso un anno. Un anno di lavoro e di lotte dentro queste mura, a Bruxelles e a Strasburgo, in mezzo a tante piazze dell’Italia. Un anno di giorni pieni di entusiasmo, ma talvolta anche di amarezza. Un anno di grinta e di gioia, ma anche di cocenti delusioni. Un anno di mandato è passato. Un anno in cui tutte ...

    Continua a leggere »

Giugno, 2015

  • Immigrazione: cambiamo il Sistema di Dublino

    Abbiamo scritto una lettera a Donald Tusk, Presidente del Consiglio europeo, per denunciare l’ipocrisia e la mancanza di solidarietà di questa Europa. I numeri degli sbarchi nel 2015 sono drammatici: oltre 1.750 morti, 103mila persone arrivate via mare, +143% di richiedenti asilo rispetto all’anno precedente. Di questa Europa che fa prevalere gli egoismi nazionali, l’Italia può pure farne a meno. ...

    Continua a leggere »
  • Stop Belo Monte, salviamo gli Indios!

    Belo Monte è una grande diga che il governo brasiliano progetta di costruire sul fiume Xingu, in Amazzonia. La dimensione del progetto è tale da minacciare di danneggiare, o distruggere, vaste aree di terra essenziali per la sopravvivenza di numerosi popoli indigeni, tra cui diversi gruppi di Indiani incontattati particolarmente vulnerabili. Se la costruzione della diga dovesse proseguire, migliaia di ...

    Continua a leggere »
  • Tallio, il nemico invisibile

    Grazie alle segnalazione di alcuni attivisti toscani ho presentato, insieme ai miei colleghi Piernicola Pedicini, Marco Valli, Marco Affronte, Dario Tamburrano, un’interrogazione alla Commissione Europea riguardante l’alto tasso di Tallio ritrovato nelle acque dell’acquedotto di Valdicastello, a Pietrasanta (LU). Ecco il testo: Il tallio è un elemento chimico altamente tossico utilizzato nel passato per topicidi e insetticidi. L’11 settembre scorso ...

    Continua a leggere »
  • La crisi dei migranti e il silenzio (assordante) dell’UE

    Buongiorno Europa: anche oggi sei puntualmente in ritardo. Da sempre alcune voci, tra le quali quelle del MoVimento 5 Stelle, chiedono disperatamente di passare dalle parole ai fatti, per fermare una catastrofe umanitaria senza precedenti. Un’emorragia di vite che ha portato a più di 25 mila morti dal 1998. Qualche collega europeo mi ricorda che i paesi del Nord Europa ...

    Continua a leggere »
  • Liberté, égalité, fraterni… che?

    Proprio 30 anni fa cominciavano i lavori che avrebbero portato agli accordi di Schengen: abbattere le frontiere e consentire il libero passaggio dei cittadini era il modo per cambiare l’Europa e segnare un nuovo corso, non fatto da conflitti fratricidi ma di libertà ed unione. Era il punto di inizio per il quale si passava dall’essere cittadini nazionali a cittadini ...

    Continua a leggere »
  • Baku 2015: sport e diritti umani svenduti per 2 barili di petrolio

    Iniziano oggi i primi Giochi Olimpici Europei, che dureranno fino al 28 giugno e si svolgeranno a Baku, capitale dell’Azerbaijan, in un clima poco rispettoso dei diritti umani. Ecco il mio intervento in merito a Strasburgo: Signor Presidente, onorevoli colleghi, è la seconda volta oggi che parliamo di sport, purtroppo per deprecare la violazione proprio di quei di quei valori ...

    Continua a leggere »