Ultime notizie

Giugno, 2015

  • Immigrazione: cambiamo il Sistema di Dublino

    Abbiamo scritto una lettera a Donald Tusk, Presidente del Consiglio europeo, per denunciare l’ipocrisia e la mancanza di solidarietà di questa Europa. I numeri degli sbarchi nel 2015 sono drammatici: oltre 1.750 morti, 103mila persone arrivate via mare, +143% di richiedenti asilo rispetto all’anno precedente. Di questa Europa che fa prevalere gli egoismi nazionali, l’Italia può pure farne a meno. ...

    Continua a leggere »
  • Stop Belo Monte, salviamo gli Indios!

    Belo Monte è una grande diga che il governo brasiliano progetta di costruire sul fiume Xingu, in Amazzonia. La dimensione del progetto è tale da minacciare di danneggiare, o distruggere, vaste aree di terra essenziali per la sopravvivenza di numerosi popoli indigeni, tra cui diversi gruppi di Indiani incontattati particolarmente vulnerabili. Se la costruzione della diga dovesse proseguire, migliaia di ...

    Continua a leggere »
  • Tallio, il nemico invisibile

    Grazie alle segnalazione di alcuni attivisti toscani ho presentato, insieme ai miei colleghi Piernicola Pedicini, Marco Valli, Marco Affronte, Dario Tamburrano, un’interrogazione alla Commissione Europea riguardante l’alto tasso di Tallio ritrovato nelle acque dell’acquedotto di Valdicastello, a Pietrasanta (LU). Ecco il testo: Il tallio è un elemento chimico altamente tossico utilizzato nel passato per topicidi e insetticidi. L’11 settembre scorso ...

    Continua a leggere »
  • La crisi dei migranti e il silenzio (assordante) dell’UE

    Buongiorno Europa: anche oggi sei puntualmente in ritardo. Da sempre alcune voci, tra le quali quelle del MoVimento 5 Stelle, chiedono disperatamente di passare dalle parole ai fatti, per fermare una catastrofe umanitaria senza precedenti. Un’emorragia di vite che ha portato a più di 25 mila morti dal 1998. Qualche collega europeo mi ricorda che i paesi del Nord Europa ...

    Continua a leggere »
  • Liberté, égalité, fraterni… che?

    Proprio 30 anni fa cominciavano i lavori che avrebbero portato agli accordi di Schengen: abbattere le frontiere e consentire il libero passaggio dei cittadini era il modo per cambiare l’Europa e segnare un nuovo corso, non fatto da conflitti fratricidi ma di libertà ed unione. Era il punto di inizio per il quale si passava dall’essere cittadini nazionali a cittadini ...

    Continua a leggere »
  • Baku 2015: sport e diritti umani svenduti per 2 barili di petrolio

    Iniziano oggi i primi Giochi Olimpici Europei, che dureranno fino al 28 giugno e si svolgeranno a Baku, capitale dell’Azerbaijan, in un clima poco rispettoso dei diritti umani. Ecco il mio intervento in merito a Strasburgo: Signor Presidente, onorevoli colleghi, è la seconda volta oggi che parliamo di sport, purtroppo per deprecare la violazione proprio di quei di quei valori ...

    Continua a leggere »
  • Turchia: ergastolo per giornalista di opposizione

    In carcere a vita per aver raccontato la verità. In Turchia, nel 2015, succede. Un pm turco ha chiesto una condanna all’ergastolo per il direttore del quotidiano di opposizione Cumhuriyet, Can Dundar, minacciato dal presidente Recep Tayyip Erdogan dopo che venerdì aveva pubblicato le immagini di armi destinate a gruppi armati islamici in Siria a bordo di camion scortati da ...

    Continua a leggere »

Maggio, 2015

  • Ciao Mario, le tue idee sono a prova di proiettile

    Ciao Mario, Io purtroppo non ho avuto l’onore di conoscerti. Me l’ha tolto un uomo piccolo piccolo, che ti ha ingannato vigliaccamente per entrare nel tuo studio e spararti, senza remore né rimorsi. Per quel criminale eri solo una vittima come un’altra, un “lavoro” come un altro, in una società in cui, sempre più spesso, quando non si hanno argomenti ...

    Continua a leggere »
  • Diamo un calcio al calcio corrotto

    Calciopoli, le scommesse, le intercettazioni, arbitri e i maggiori dirigenti delle società di calcio corrotti che manovravano il campionato. Sembrava che il peggio fosse superato e invece la notizia dei giorni scorsi è ancor più grave: un blitz a Zurigo, 7 persone arrestate, un sistema di corruzione che riguardava diritti televisivi e assegnazione dei mondiali di calico: è la FIFA ...

    Continua a leggere »
  • Interrogazione su EXPO2015 e black bloc

    Quanto successo a Milano 10 giorni fa dimostra, se ancora ce ne fosse bisogno, l’ennesima indegna figura del nostro governo, in particolar modo nella figura del Ministro degli Interni Alfano. Uno scenario ampiamente preannunciato ma come sempre sottovalutato. Ho ritenuto pertanto opportuno presentare un’interrogazione parlamentare in merito al Consiglio europeo, ecco il testo: Venerdì 1 maggio u.s., in occasione dell’inaugurazione ...

    Continua a leggere »