Notizie

“La libertà è come l’aria”: la mia firma per l’appello del Fatto Quotidiano

“La libertà è come l’aria. Ci si accorge di quanto vale quando comincia a mancare”. Mentre firmavo questo appello mi sono venute in mente queste parole, così semplici, profonde e attuali, che Piero Calamandrei pronunciò nel 1955 nel suo discorso agli studenti milanesi. Vorrei che ogni italiano potesse trovare cinque minuti per rileggere quel discorso con attenzione, come ho fatto ...

Continua a leggere »

La libertà è come l’aria. Ci si accorge di quanto vale quando comincia a mancare

“La libertà è come l’aria. Ci si accorge di quanto vale quando comincia a mancare” mentre firmavo questo appello mi sono venute in mente queste parole, così semplici, profonde e attuali, che Pietro Calamandrei pronunciò nel 1955 nel suo discorso agli studenti milanesi. Vorrei che ogni italiano potesse trovare cinque minuti per rileggere quel discorso con attenzione, come ho fatto ...

Continua a leggere »

Simone Camilli, un bravo giornalista morto per la verità

Si chiamava Simone Camilli. Era un ragazzo di Roma, come lo sono molti di noi. Un giornalista che aveva trasformato la sua passione per la storia in lavoro. Amava il suo mestiere: raccontarci la cruda verità degli orrori della guerra. Perché credeva che un bravo giornalista deve essere lì “dove accadono le cose” perché solo dal vivo, vivendo e soffrendo ...

Continua a leggere »

In difesa della democrazia e del pluralismo nel Parlamento Europeo

Desidero esprimere pubblicamente un sentito ringraziamento a tutti i gruppi minori del Parlamento Europeo che decideranno di sostenere i nostri candidati lunedi’ nelle votazioni per i posti a noi spettanti, e in particolare gli amici del Gruppo dei Verdi-ALE per il comunicato con il quale hanno espresso la loro ferma condanna del patto stretto da PPE, S&D ed ALDE finalizzato ...

Continua a leggere »

Fiscal Compact & Pareggio: #WelfareStaiSereno

Il “Trattato sulla stabilità, sul coordinamento e sulla governance dell’Unione Economica e Monetaria”, meglio conosciuto come Fiscal Compact, è un trattato internazionale firmato il 2 marzo 2012 da 25 Capi di Stato e di Governo degli allora 27 membri dell’UE. È interessante precisare che, in quanto tale, questo trattato non fa parte del diritto dell’Unione Europea (tanto è vero che ...

Continua a leggere »

Corte di Giustizia Europea e Tobin Tax: una condanna a morte?

30 aprile 2014. Segniamoci bene questa data. Perché quel giorno la Corte di Giustizia Europea potrebbe spazzare via ogni residua speranza di una tassazione europea unica sulle transazioni finanziarie. Partiamo dal principio. La Tobin Tax prende il nome dal premio Nobel per l’Economia James Tobin, il quale la concepì per colpire le transazioni sui mercati valutari. Proposta per la prima ...

Continua a leggere »

#Oltre questa Europa: ripartire dalla base

Qualche giorno fa, navigando sul think tank britannico OpenEurope, mi sono imbattuto in un articolo che ha destato il mio interesse, non certo per le sue conclusioni di stampo neoliberista (l’ennesima invocazione di una maggiore liberalizzazione del mercato come panacea di tutti i mali: 

Continua a leggere »

Revisione Incostituzionale: Senatori per hobby

In questi ultimi giorni non abbiamo fatto altro che sentire Renzi e la sua squadra di Governo sbandierare ai quattro venti la riforma del Senato come una svolta epocale per il nostro paese. D’altronde questa è la legislatura del “fare”, come avrebbe detto Letta, o delle “riforme a tutti i costi”, come direbbe Renzi.

Continua a leggere »

Italicum: il kolossal di una democrazia che affonda

Italicum Renzi Berlusconi

“Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi”. Con questa amara battuta Giuseppe Tomasi di Lampedusa riassumeva più di cinquant’anni fa, nel Gattopardo, un principio costantemente e invariabilmente applicato dai partiti italiani (attualmente raggruppati nel Partito unico PD&FI e derivati vari). Un principio, oggi, più vero che mai.

Continua a leggere »

Perché essere un cittadino in MoVimento

“Se vedi un affamato non dargli del riso: insegnagli a coltivarlo”. Questa massima di Confucio ha più di 2500 anni. Eppure è talmente attuale da farmi pensare che difficilmente potrei sintetizzare meglio, in poche parole, cosa vuol dire per me essere un attivista del MoVimento 5 Stelle in un’Italia “affamata” di democrazia.

Continua a leggere »