30 anni e un abbraccio dalla Tunisia: al lavoro anche oggi per un nuovo Mediterraneo

30 anni. Un traguardo speciale che voglio condividere con tutti voi che ogni giorno mi avete scritto per sostenermi, consigliarmi, segnalarmi notizie o situazioni importanti, anche criticarmi in modo costruttivo e positivo, darmi affetto nei momenti più difficili e ancora più slancio in quelli più entusiasmanti. È un percorso lungo e sempre più stimolante: questo perché ho la fortuna di compierlo insieme a voi. Perché so che dietro il MoVimento 5 Stelle c’è un’Italia preparata, viva, onesta, coerente, animata dalla voglia di riscatto e di tornare ad alzare la testa con orgoglio in Italia e in Europa.

Oggi è il mio compleanno… E sono come sempre al lavoro: partecipo a una conferenza sulla democrazia parlamentare in Tunisia, per rafforzare il multipartitismo e la transizione democratica nel paese. Per avvicinare le due sponde del Mediterraneo e affrontare insieme le sfide incredibili di questo secolo: migrazioni, cambiamento climatico, instabilità politica. Per sostenere questo incredibile modello di convivenza tra Islam e democrazia. Non possiamo limitarci alle parole: dobbiamo essere sul campo per fare la differenza, per portare il nostro messaggio e la nostra parola. Per essere credibili e incisivi. E ormai i nostri meriti sono riconosciuti da tutti nel Parlamento europeo: infatti sono stato nominato Relatore del futuro rapporto della Commissione Esteri sulla Tunisia. Oggi chiuderò la conferenza con le mie considerazioni finali: un onore che ho ottenuto grazie all’impegno e al duro lavoro di questo primo anno di legislatura. Racconterò il progetto di cambiare la nostra politica economica e commerciale, di costruire una cooperazione politica a 360 gradi, di combattere il terrorismo estirpando quell’emarginazione e quella povertà nelle quali pesca i suoi adepti. Un sogno che vogliamo e possiamo realizzare.
Un sogno che il MoVimento 5 Stelle ci permette di inseguire.
Grazie di vero cuore a tutti voi: ci vediamo ad Imola.

Check Also

Papà

Ci hai lasciati in una notte di settembre, il nostro mese preferito, lo stesso mese ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *