martedì , 28 marzo 2017
  • AL LAVORO PER UN'EUROPA A 5 STELLE:

    AL LAVORO PER UN'EUROPA A 5 STELLE:

    SE NON CE LA FARANNO SOGNARE
    NOI NON LI FAREMO DORMIRE!

  • UN OBIETTIVO ALL'ORIZZONTE:

    UN OBIETTIVO ALL'ORIZZONTE:

    CAMBIARE IL NOSTRO PAESE
    PER NON CAMBIARE PAESE!

  • MOVIMENTO 5 STELLE:

    MOVIMENTO 5 STELLE:

    UNA COMUNITÀ DI CITTADINI
    PER TUTTI I CITTADINI

  • IL NOSTRO MEDITERRANEO:

    IL NOSTRO MEDITERRANEO:

    NON UN FOSSATO MEDIEVALE
    MA UN PONTE DI CIVILTÀ

  • NO A TECNOCRAZIA E AUSTERITÀ

    NO A TECNOCRAZIA E AUSTERITÀ

    SÌ A DEMOCRAZIA E SOLIDARIETÀ

  • NOI PORTAVOCE M5S:

    NOI PORTAVOCE M5S:

    DALL'EUROPA AI TERRITORI,
    UNA SQUADRA CHE FA RETE

  • LORO NON MOLLERANNO MAI...

    LORO NON MOLLERANNO MAI...

    ...NOI NEMMENO!

  • NOI 17 A BRUXELLES: GRINTA, COERENZA E IMPEGNO.

    NOI 17 A BRUXELLES: GRINTA, COERENZA E IMPEGNO.

    RIPRENDIAMOCI IL SOGNO EUROPEO!

  • LA NOSTRA UNICA GUERRA:

    LA NOSTRA UNICA GUERRA:

    CONTRO POVERTÀ, DISUGUAGLIANZA,
    VIOLENZA E DISCRIMINAZIONE!

  • L'ONESTÀ TORNERÀ DI MODA:

    L'ONESTÀ TORNERÀ DI MODA:

    IN ALTO I CUORI!

  • SVEGLIATI EUROPA!

    SVEGLIATI EUROPA!

    IL MEDITERRANEO NON PUÒ
    PIÙ ESSERE UN CIMITERO!

  • IN PRIMA LINEA PER UN'INFORMAZIONE LIBERA

    IN PRIMA LINEA PER UN'INFORMAZIONE LIBERA

    PER SCELTE RAGIONATE E CONSAPEVOLI

  • CONFRONTO SEMPRE E A QUALUNQUE COSTO...

    CONFRONTO SEMPRE E A QUALUNQUE COSTO...

    ...MAI COMPROMESSI
    A QUALSIASI PREZZO!

marzo, 2017

  • Laboratori Territoriali in MoVimento LAB#2

    Live streaming in corso...

    Cari amici, l’entusiasmo e la partecipazione che avete dimostrato, facendo registrare già il “tutto esaurito” per il prossimo appuntamento dei ‘Laboratori Territoriali in Movimento’, mi fanno capire che siamo sulla strada giusta. La formazione sui Fondi europei torna il 17 Marzo, alle 18.30, con il secondo workshop dedicato ai “Finanziamenti europei per Enti e Amministrazioni locali”: dalla panoramica sulle diverse ...

    Continua a leggere »
  • “A Plan B for the EU and the Euro-zone”

    plan b

    Oggi, con un video messaggio, ho inviato il mio contributo al quarto summit europeo “A Plan B for the EU and the Euro-zone”, che si sta svolgendo a Roma. La domanda dalla quale sono partito è quale sia il problema dell’Europa di oggi. La risposta sta nell’arroccamento sullo status quo, rappresentato formalmente, in primis, dal Trattato di Lisbona. Questo dedica ...

    Continua a leggere »
  • Newton, gli insediamenti e la questione Palestinese: l’UE riconoscerà infine la Palestina?

    U.S. President Donald Trump (R) greets Israeli Prime Minister Benjamin Netanyahu after a joint news conference at the White House in Washington, U.S., February 15, 2017.   REUTERS/Kevin Lamarque

    Ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria. Rileggendo gli avvenimenti di questi ultimi anni, per non dire decenni, mi viene da pensare, con una punta di amarezza, che neppure Newton avrebbe potuto prevedere quanto il suo terzo principio della dinamica sarebbe stato drammaticamente perfetto per illustrare il conflitto israelo-palestinese. Ve ne darò un piccolo saggio, partendo da un ...

    Continua a leggere »

febbraio, 2017

  • Laboratorio: fondi europei, aspetti generali.

    Live streaming in corso...

    Prima parte: Seconda parte:

    Continua a leggere »
  • Il Donbass tra Ucraina, Russia, l’Europa… e Trump. La prima vittima della guerra è sempre la verità?

    ucraina 1

    In Ucraina orientale, dopo tante parole spese nei palcoscenici della diplomazia internazionale, sono tornate a parlare le armi. Sia il governo ucraino che i separatisti filo-russi, infatti, violando gli accordi di Minsk, stanno impiegando oltre alle armi leggere anche artiglieria pesante, mortai e carri armati. Nei territori vicini al fronte di guerra la vita è diventata difficile, alcune città sono ...

    Continua a leggere »
  • Pedofilia: “Chi fa del male ai piccoli, che sia gettato con una macina al collo nel profondo del mare”

    pedofilia

    Pedofilia: “Chi fa del male ai piccoli, che sia gettato con una macina al collo nel profondo del mare”. Con queste parole, finalmente le parole coraggiose e nette che tutti aspettavamo, Papa Francesco in persona prende posizione su una delle più grandi vergogne della Chiesa: l’aver posto per decenni un velo di omertà sulla pedofilia. Abbiamo conosciuto gli scandali di ...

    Continua a leggere »

gennaio, 2017

  • Il genocidio dimenticato dei Nativi Americani

    nativi

    Il 31 gennaio 1876 un decreto degli Stati Uniti ordinò a tutti i Nativi Americani di trasferirsi nelle riserve, cioè in zone di territorio recintate e controllate dal Governo americano, autorizzando l’esercito a intervenire qualora l’ordine fosse stato disatteso. Non furono pochi i casi di nativi che, non accettando questo decreto, furono massacrati insieme alle proprie famiglie. Dopo che quasi tutte le ...

    Continua a leggere »
  • Dati Eurispes fotografano una realtà drammatica. I governi hanno preferito fingere di non vedere la crisi economica

    Eurispes

    Siamo davanti ad una situazione intollerabile: i dati pubblicati da Eurispes nel ‘Rapporto Italia 2017’ fotografano una realtà drammatica, frutto di politiche scellerate messe in campo dai governi che si sono alternati in questi anni. Governi che hanno preferito fingere di non vedere ciò che, invece, era evidente: un Paese sempre più stretto nella morsa della crisi economica. Dallo studio emerge ...

    Continua a leggere »
  • Il debito odioso come strumento di equità sociale

    Correa_Ecuador_gender_aborto

    Qualche tempo fa un ragazzo della provincia di Avellino mi ha chiesto, inviandomi un messaggio privato su Facebook, cosa fosse il “debito odioso” . Quella domanda mi ha offerto lo spunto per approfondire questa tematica e, soprattutto, le esperienze politiche ad essa connesse. IL DEBITO ODIOSO: IL SUO SIGNIFICATO Il “debito odioso” (o detestabile) è un’espressione con la quale si ...

    Continua a leggere »
  • Fermiamo il genocidio silenzioso in atto in Burundi!

    Burundi

    La catastrofe umanitaria e civile che sta accadendo in Burundi ha un nome e un cognome, quelli del Presidente Pierre Nkurunziza che, violando la Costituzione, si è candidato (vincendo poi le elezioni) per il terzo mandato presidenziale. La situazione dello stato burundese è spaventosa. Ogni volta che la comunità internazionale prova a fare qualche timido passo c’è una risposta colpo ...

    Continua a leggere »